Tel./WatsApp: 345 734 0853 (Mar-Ven 10:00-18:00 / Sabato 11-17)

©2018 by Francesca Casola. Proudly created with Wix.com

Educatore VS Addestratore

Molto spesso chi decide di adottare un cucciolo finisce per considerarlo, a tutti gli effetti, un membro del nucleo familiare. A volte però, la diffusione di una cultura "cinofila" è scarsa, mancano le nozioni generali (su come si alleva e gestisce un qualsiasi cane) e le nozioni specifiche (su una data razza) con conseguente mancanza di comprensione delle esigenze specifiche di ciascuna cane.

A causa di queste lacune, l'eccessiva antropomorfizzazione, di una scorretta gestione, l’assenza di comunicazione e intenso legame, possono insorgere spiacevoli problemi comportamentali.

 

Allo stato attuale delle cose i “professionisti” del settore che hanno fatto della loro passione per gli animali un vero e proprio lavoro aiutano a colmare queste lacune, dando gli strumenti per creare, gestire e migliorare il rapporto con il cane onde evitare spiacevoli problemi di convivenza e creando così una situazione in cui i proprietari possano godere a pieno la compagnia del loro amico a quattro zampe in ogni contesto.

 

Esiste però un incomprensibile conflitto tra “educatori” e “addestratori”.

L'educatore è visto con un'accezione positiva rispetto all'addestratore, infatti, lo stesso termine “addestramento” viene spesso associato alla coercizione, al maltrattamento e alla strumentalizzazione. Certo, esistono sia addestratori che educatori che maltrattano i cani, ma non bisogna optare per un campo o un istruttore solo in base ad una definizione. In qualsiasi categoria professionale esistono i bravi e i meno bravi, gli onesti e i corrotti, gli intelligenti e gli stupidi, ma non bisogna fare di tutta l’erba un fascio!

 

Come orientarsi allora?

Innanzi tutto i due ruoli vanno distinti: In ambito cinofilo e in un ipotetico “approccio didattico” al cane, educazione e addestramento sono due cose profondamente diverse:

  • l'EDUCATORE è colui che insegna ai cuccioli (cuccioloni o agli adulti che ancora non hanno avuto modo di impararlo) le regole vigenti nel “branco-famiglia e le regole di base della società in cui dovrà vivere.

L’educazione di base ci consegna un cane gestibile, ben educato e piacevole da portare con sé ovunque; l’educazione avanzata approfondisce alcuni argomenti,inserisce esercizi un po’ più difficili e – se pensiamo a un futuro addestramento – getta le basi della disciplina a cui vorremo dedicarci con il nostro amico.

  • L'ADDESTRATORE è colui insegna a cucciolini - adulti e ai loro umani una particolare abilità per lo svolgimento di un determinato esercizio o lavoro per una qualsiasi disciplina utilitaristica o sportiva.

 

L'educatore e l'addestratore si occupano di momenti di crescita di un cane molto diversi tra loro.

Non c'è il buono o cattivo, più semplicemente svolgono due compiti diversi. Per fare un paragone che aiuti a capire le diverse fasi che andrebbero attraversate da ogni cane:

 

L’educazione di base e l’educazione avanzata è la versione cinofila delle scuole elementari e medie. Abbiamo anche l’asilo nido, sotto forma di corsi “puppy”, ovvero riservati ai cuccioli piccolissimi. L’addestramento di base e l’addestramento avanzato equivale un po’ all'”università” del cane: e voi mandereste all’università un ragazzo che non ha mai fatto le elementari, le medie e così via? Ovviamente no!

 

A tutti i proprietari coscienziosi e responsabili, non possa che consigliare caldissimamente di percorrere l’intero percorso educativo.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now